Chi sono?

Sono un ragazzo con la passione per l'informatica e per la politica, praticante di sport, e proprio nello sport spero di poter lavorare dopo i miei studi.

venerdì 30 agosto 2013

Quando una nazione può dirsi "libera" ?

Una nazione quando può dirsi libera di prendere decisioni di ogni tipo finanziario, politico e via dicendo? in quale situazione? quali fattori si devono verificare?..

Bhè di certo quello che scriverò non sarà certo oro colato visto che non sono nessuno ma provo almeno a fare una analisi personale..

Per prima cosa che di solito si discute è la moneta si la sovranità monetaria come quando c'era la Lira ad esempio è importante per una nazione.. un esempio odierno anche nell' UE? l'Inghilterra che ha ancora la sua sterlina che stampa lei e che gestisce lei controllando inflazione o altri tipi di effetti economici.. chiedetevi perché tutti vogliono andare a Londra..

Libera da "influenze" di altre nazioni. Una nazione non deve prendere una decisione solo perché un altra magari più forte l'ha presa questa si chiama dittatura non libertà, un esempio al giorno d'oggi? gli Stati Uniti con la nostra amata Italia ogni decisione presa dagli USA anche l'Italia deve adeguarsi e si è visto anche ultimamente con la campagna in Libia, sembra niente ma purtroppo volendo o non l'Italia è strettamente legata alla decisione degli altri questa è libertà o schiavitù?.

Ma per far si che le due cose citate prima si verifichino cosa ci dovrebbe essere in una nazione? per me un fattore importante è che ci sia Lavoro e che il PIL di una nazione fosse accettabile certamente non come quello dell'Italia.. infatti una nazione per essere libera deve prima essere indipendente questo può verificarsi solo con una piena occupazione di tutti i suoi cittadini o quasi.. ..

Ma forse la libertà non si vuole.. forse ci preferiscono schiavi? ecco forse perché non si pensa alla classe operaia?..ecco perché non si prende in considerazione il problema disoccupazione?..

SupportHost